1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

Cosa sono i rally?

Discussione in 'Iniziare a correre nei rally' iniziata da rally, 12 Dicembre 2010.

  1. rally

    Membro dello Staff Pilota esperto

    91%
    Messaggi:
    9.188
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.105
    Punteggio:
    1.908
    Località:
    Milano
    Il percorso di un rally può essere sintetizzato in un susseguirsi di settori, ognuno dei quali e' regolato, all'inizio e alla fine, da un controllo orario (CO). L'insieme dei settori, in numero variabile a seconda del tipo e della lunghezza della gara, costituisce una tappa: in base alla loro validità i rally possono essere formati da una o più tappe.


    Ogni settore può avere lunghezza variabile e in genere comprende una Prova Speciale (PS): in questo caso il CO di inizio settore corrisponde all'inizio PS. Ci sono poi settori che al loro interno non comprendono PS, ma soltanto un tratto di trasferimento regolato da due CO. Eccetto le PS, che per Decreto Prefettizio sono chiuse al traffico, (per consentire ai piloti ed alle vetture di esprimersi al meglio delle loro possibilità senza creare rischi per gli abitanti del posto, dato che è nelle PS che le vetture vanno il più forte possibile per ottenere i tempi che, sommati, daranno il loro tempo totale) i settori da percorrere in trasferimento sono aperti alla normale circolazione, per cui i concorrenti sono tenuti a transitarvi osservando scrupolosamente le norme del Codice della Strada.
    Spesso, anzi, l'Organizzazione della gara predispone dei controlli atti a verificare che i concorrenti rispettino tali norme, pena sanzioni che possono arrivare anche a compromettere il risultato stesso. I tempi di percorrenza del settore devono essere tali per cui la velocità media non superi i 50 km/h (tra i due CO che delimitano il settore stesso) e questa norma vale per il territorio italiano e per il nostro Codice della Strada. All'estero ogni nazione ha una sua regolamentazione, che comunque non si discosta molto dalla nostra.


    All'interno dei settori, la componente ovviamente più importante sono le PS: è in questi tratti chiusi al traffico normale che i concorrenti cercano il miglior tempo che sarà poi determinante ai fini della classifica.


    Dovendo essere selettive, mettendo in risalto le doti di guida dei piloti, l'abilità dei navigatori e la buona preparazione delle vetture, le strade scelte per ospitare le PS devono avere determinate caratteristiche di difficoltà. La sede stradale ridotta in larghezza, il fondo accidentato, la presenza in grande quantità di curve brusche, particolari, lunghe o che chiudono, di tornanti e tornantini e soprattutto di salita e discesa sono un compendio delle difficolta' che rendono una prova speciale nel vero senso della parola, che sia cioè in grado di fare classifica.
     

Condividi questa Pagina