1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

Dakar 2019

Discussione in 'Rally Raid' iniziata da McFrank, 10 Febbraio 2018.

  1. McFrank

    Membro dello Staff Pilota esperto

    47%
    Messaggi:
    1.477
    "Mi Piace" ricevuti:
    677
    Punteggio:
    1.470
    Potrei sembrare molto ansioso aprendo questa discussione :D in realtà è giusto per commentare notizioni e magari qualche rumors per la prossima edizione di questa fantastica e infernale maratona del deserto :)

    La notizia secondo me non positiva è l'addio del direttore sportivo Dakar, Marc Coma, che negli ultimi anni aveva dato una grossa mano a ridisegnare i percorsi, e nel 2018 devo dire che è stato fatto un ottimo lavoro. Anzi credo abbiano esagerato nelle difficoltà, poiché la selezione è stata netta fin dalle durissime prime tappe. Spero si continui sul suo lavoro...

    Peugeot ha concluso la sua avventura da team ufficiale nella Dakar ma, regolamenti permettendo, sono sicuro che rivedremo in gara diversi 3008 DKR, magari gestiti da PH Sport. Se ben pilotati i mezzi saranno ancora molto competitivi. Intanto hanno provato i Peugeot ex ufficiali due centauri, probabilmente più per questioni promozionali. Si tratta dell'ex campione Toby Price e del francese Antoine Meo. Price sta trovando sempre più occasioni per correre sulle 4 ruote e non solo nei rally (probabilmente correrà su pista nella UTE Series australiana) ma essendo ancora giovane credo che proseguirà per altri 3-4 anni sicuri con le moto, salvo imprevisti. Meo, 33, si è dimostrato molto forte sulle due ruote nonostante un esperienza dakariana tarda; è un super campione nell'Enduro ma ho l'impressione che possa presto passare alle 4 ruote. Meo ha corso anche in Francia nei rally su terra non risultando male...
     
    A A T RACING TEAM piace questo elemento.
  2. McFrank

    Membro dello Staff Pilota esperto

    47%
    Messaggi:
    1.477
    "Mi Piace" ricevuti:
    677
    Punteggio:
    1.470
    Pare proprio che non ci sarà l'Argentina nel 2019. Il nuovo arrivo sarebbe a Lima in Perù, aspettiamoci dei grossi cambiamenti per la prossima edizione
     
  3. McFrank

    Membro dello Staff Pilota esperto

    47%
    Messaggi:
    1.477
    "Mi Piace" ricevuti:
    677
    Punteggio:
    1.470
    La Dakar 2019 alla fine si correrà solo in Perù per quella che sarà un'edizione temporanea. ASO per forza di cosa dovrà rivedere il suo modo di operare poiché quest'anno hanno rischiato seriamente di non far disputare questa grande gara e classica Mondiale :Shifty:
    Probabilmente finirà anche la storia di rinnovare i contratti con i paesi ospitanti di anno in anno (il tutto per un tornaconto personale di ASO) .

    La competizione verrà intaccata in parte, diciamo, visto che le tappe previste saranno solamente 10. La gara però sarà molto dura e i deserti del Perù con le loro Dune saranno di difficile interpretazione per i piloti. I margini d'errore saranno ridottissimi...

    Sul fronte piloti, con il ritiro di Peugeot i big si sposteranno tutti in casa Mini X-Raid: Sainz-Peterhansel-Despres saranno in gara con il buggy Mini che è in via di sviluppo e nel 2019 monterà un nuovo potente propulsore sviluppato da BMW. Almeno sul mercato piloti Toyota sembrerebbe beffata visto che rimane con il solo Al-Attiyah. Vedremo se sapranno rispondere i nipponici...
     
  4. McFrank

    Membro dello Staff Pilota esperto

    47%
    Messaggi:
    1.477
    "Mi Piace" ricevuti:
    677
    Punteggio:
    1.470
    [​IMG]

    Vi avevo già anticipato tutto. L'altro ieri sono stati ufficializzati Sainz, Peterhansel e Despres in casa X-Raid Mini. Ho visto qualche immagine di sfuggita ma mi sembra cambiato il sound dei Mini JCW Buggy, segno che il motore ha subito importanti step. Pare abbia guadagnato diversi cv.

    Il team ha effettuato diversi chilometri di test, Sainz ha dato una grossa mano per il set up che su un veicolo come questo è fondamentale a mio parere. Non so se i nuovi motori verranno montati sui Mini 4x4, penso di si. Su questi rivedremo Terranova, Al-Rajhi, Przygonski, Nani Roma e Garafulic.

    -------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

    Sul fronte Toyota tutto dovrebbe rimanere invariato: Al-Attiyah prima guida e poi ci saranno i confermati De Villiers e Ten Brinke. Insieme agli ufficiali ci dovrebbero essere molti privati e tra questi spicca il nome del russo Vasilyev che verrà navigato dal bravissimo ex navigatore di Peterhansel, Zhiltsov. Vasilyev disporrà di un Hilux versione aggiornata, dovrebbe ricevere dunque un trattamento da semi ufficiale. Altri privatissimi al via con i Toyota dovrebbero essere Van Loon e Chabot. In forse la presenza dell'ex WRC Xavi Pons che stava trattando con Overdrive.

    Peugeot con Ph Sport al via, ci sarà quasi sicuramente Harry Hunt che dispone di budget importanti. Probabile che con i francesi tornerà Al-Qassimi anche se quest'anno non ha corso moltissimo nei deserti. Rumors parlano anche dell'ex crossista Meo che ha corso anche nei rally in passato ed è un nome molto interessante ma deve trovare gli sponsor. Anche il team Easy Rally dovrebbe partecipare alla Dakar, ha in possesso ben 3 Peugeot ex ufficiali. Ci sono piloti molto forti in giro che se magari trovano il budget ci provano, chissà...
     

Condividi questa Pagina