1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

Tecnica Dritto e......testacoda

Discussione in 'Tecnica' iniziata da Daniele Grechi, 9 Aprile 2012.

  1. Daniele Grechi

    Pilota esperto

    31%
    Messaggi:
    1.163
    "Mi Piace" ricevuti:
    604
    Punteggio:
    1.308
    Premetto che la discussione "tecniche di guida" mi sembra ben strutturata,se qualcuno ha dei dubbi o fame di sapere chieda,è meglio discutere due volte una cosa che tralasciarla.

    Il "dritto"

    Alzi la mano chi non ne mai fatti......non vedo mani alzate,beccati ehhh....rileggetevi la discussione sulla frenata e ricordate,se non avete i frenoni del grA o non siete grandi staccatori è sempre meglio frenare un attimino prima perchè quello che conta è la velocità di uscita dalla curva,evitare di piantarsi sul pedale del freno se riteniamo di arrivare lunghi,tenere di sterzo ed al limite,se riusciamo a tenere in strada il mezzo giù col gas e facciamo in modo che sia proprio la macchina a tirarci fuori, nel migliore dei casi,anche da una figura di m.....e teniamo conto comunque di un eventuale via di fuga,sempre meglio entrare in una aiuola od in una stradina che prendere in pieno un muretto od uno spartitraffico....

    Il testacoda è connesso al dritto,però qui abbiamo più cause,gomme posteriori fredde,troppo gonfie o troppo dure,freno a mano non corretto e controsterzo ritardato,auto sbilanciata,errata traiettoria e posteriore sullo sporco tanto per citare i più comuni,ed anche qui vi rimando alla discussione sul controsterzo. Tenete presente però che,come per il dritto è inutile piantarsi sui freni ma serve il riflesso per allineare la macchina alla sede stradale,non importa se controsenso,ed allora frenare ma anche qui nel dubbio gas in fondo se non è troppo tardi,sennò mollare.....e cercare di riallineare.
    Come al solito queste sono nozioni sintetiche e generiche,la pratica poi è altra cosa ma bisogna sempre imparare e correggere gli errori,nessuno è nato professore e nè lo è diventato senza errori e.....largo ai giovani,chiedete ma anche proponete perchè tutti noi abbiamo sempre qualcosa da imparare
     

Condividi questa Pagina