1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

Guardrail, salvavita o trappole mortali?

Discussione in 'Discussioni Generali' iniziata da rally, 9 Febbraio 2011.

  1. rally

    Membro dello Staff Pilota esperto

    91%
    Messaggi:
    9.188
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.105
    Punteggio:
    1.908
    Località:
    Milano
    oppure potrebbero usare questi aggeggi che assorbono anche parte dell'urto, anche se dovrebbe essere l'ente che si occupa delle strade a montarli su ogni fine-inizio gardrail

    [​IMG]

    [​IMG]
    [​IMG]

    [​IMG]

    Vedi l'allegato 3459
     

    Files Allegati:

    • foto08.jpg
      foto08.jpg
      Dimensione del file:
      81,4 KB
      Visite:
      85
  2. rally

    Membro dello Staff Pilota esperto

    91%
    Messaggi:
    9.188
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.105
    Punteggio:
    1.908
    Località:
    Milano
    Ho ripreso questo messaggio, mi è sembrato utile riportarlo ( dopo i vari incidenti ) in una discussione separata cosi' da poter analizzare nel dettagli cosa c'è che non va e cosa si potrebbe fare per evitare queste spiacevoli falle nella sicurezza dei piloti.

    Riporto inoltre il commento di un utente della nostra fan page di fb

    Victor Meada: Allora !!!! Fatemi togliere un peso che ho sullo stomaco da anni da quando ho visto ed esaminato altri incidenti - nei rally - sfortunatamente mortali !!!!!! Queste benedette - nuove - "centine" su cui di fatto vengono avvolte dei piccoli lamierati che formerebbero la carrozzeria sono - di fatto dei telai (vedi - per esempio renault kit o citroen kit) che irrigidiscono l'intera vettura. Oltretutto tali strutture essendo precostruite in fabbrica sono progettate con momento torcente negativo (per i non addetti a i lavori : ruotano intorno al proprio asse solamente dopo avere superato la negatività precostruita). L'irrigidimento è tale che l'intera scocca - nelle parti non sospese (ruote ed ammortizzatori) - diviene come un blocco unico non deformabile. Ecco perchè adesso la velocità di percorrenza in curva è maggiore (non dipende dalle gomme come dicono molti). La vettura "non si torce" e conserva il proprio assetto !!!!!! I progettisti delle vetture "originarie" invece si preoccupano di far si che l'energia di un urto venga assorbito dalla deformabilità delle scocche e delle lamiere ed irrigidiscono solamente l'abitacolo nella cosidetta "cellula di sopravivenza". Orbene se avete le fotografie degli incidenti avvenute nei rally negli ultimi anni vedrete che dopo l'urto - per esempio contro un muro - le vetture presentano pochissimi danni esteriori. Ma essendo l'energia da dissipare sempre grande (fisica elementare) qualcuno o qualcosa questa energia se la dovrà "beccare". Orbene in tre incidenti l'unica cosa che era libera di "muoversi" erano gli organi interni del pilota o del copilota che sono di fatto inplosi !!!! Per i rail..... il fronte del rail che entra dentro l'abitacolo che cosa ha trovato nel suo percorso dal muso della vettura all'abitacolo ??? Una serie di elementi che sono talmente rigidi che non solo non hanno attutito la corsa del pezzo di guard rail ma addirittura - avendo come detto momento torcente negativo - l'hanno incrementata come una pallina del flipper lanciata dai "respingenti" del gioco. Se la lamiera del rail avesse trovato elementi deformabili l'energia sarebbe stata immediatamente assorbita e la lamiera del rail si sarebbe fermata molto prima dell'abitacolo !!!! Nel caso successo in targa, infatti, studiando l'angolo di incidenza tra la traiettoria della vettura e la linea del rai la corsa della lamiera doveva essere fermata dalla deformabilità del passaruota e del duomo sospensioni. Invece proprio sul duomo è fissato una barra di irrgidimento logitudinale, per cui la lama è stata deviata ed aumentata di velocità perchè "qualcosa" non si è deformato e quindi non ha dissipato energia !!!! Nei prototipi, per esempio esistono le cellule anteriori deformabili proprio per assorbire questo tipo di urti. Quando ho detto queste cose sono stato preso per pazzo dai "preparatori" o nelle varie factory. Certamente le loro vetture vanno più veloci ma i loro clienti........muoiono!!!!!!! Quando vogliamo parliamo anche dei guardrail e di come si possono render sicuri - durante una manifestazione - con poca spesa!!!!
     
  3. rally

    Membro dello Staff Pilota esperto

    91%
    Messaggi:
    9.188
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.105
    Punteggio:
    1.908
    Località:
    Milano
    La Ford Focus WRC di Puricelli Mirko e Orio Mattia della scuderia Lugano Racing, partecipante al 15mo Rally Ronde del Ticino si è scontrata contro un guardrail ieri mattina. Fortunatamente l'equipaggio ne è uscito indenne

    562273_10150917836728952_912592125_n.jpg
     

Condividi questa Pagina