1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

Lo spread sale,gli iscritti calano...

Discussione in 'Campionati minori Italiani' iniziata da Daniele Grechi, 7 Maggio 2013.

  1. Daniele Grechi

    Pilota esperto

    31%
    Messaggi:
    1.163
    "Mi Piace" ricevuti:
    604
    Punteggio:
    1.308
    Al recente Rally Valdinievole 50 partenti,due anni fa erano il doppio.....metà partenti anche alla Liburna Asfalto,l'Elba galleggia grazie agli elbani,la Liburna terra grazie ai "nordici",mediamente in 6a zona gli iscritti sono calati di un buon 30% e c'è una fuga verso challenge e salite,mentre ha fatto flop il minicampionato con una ps di 6km da ripetere due volte due volte in un senso e due nell'altro.....troppe gare e troppo vicine come tempi,siamo quasi ad una a settimana....Volevo sapere come va nelle altre zone,se questa emorragia è solo toscana o meno e se ci sono proposte ed idee per cambiare e migliorare,grazie!
     
  2. Norman Bates

    Membro dello Staff Pilota esperto

    59%
    Messaggi:
    6.885
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.407
    Punteggio:
    2.590
    qua Lombardia,io seguo le gare dell'appennino pavese,piacentino ,alessandrino e liguria.L'unica gara pavese non e' andate bene solo 69 iscritti.Meglio le cose in Liguria dove sia Rally Riviera che Bormida hanno avuto buoni iscritti,certo e' ancora presto per tirare bilanci ma la situazione non e' rosea visto che molte gare non sono state messe a calendario,alcune sono gia' saltate (anche titolate) e altre salteranno....meno gare ci vogliono erano davvero troppe ma spero che le belle gare rimangano e non abbiano successo gare in circuito o ronde che Rally non lo sono.
     
  3. alex_evil

    Pilota esordiente

    47%
    Messaggi:
    47
    "Mi Piace" ricevuti:
    8
    Punteggio:
    118
    Parte del merito credo sia dovuta anche alla progressiva perdita dei gruppi a ed n in favore dei gruppi r.

    Negli anni passati molti degli iscritti in 6° zona erano peugeottini 500 600 o vetture similari gruppo N nella maggior parte dei casi di proprietà ed autogestiti come meglio uno poteva. Adesso con questi gruppi R i costi sono lievitati, mettici le nuove norme (hans, aggiornamento dei rollbar ecc...), la burocrazia e la sordità della federazione, benzina obbligatoria a 5€ al litro e altri 1000 balzelli all'italiana, la situazione economica generale per la quale a chiedere una sponsorizzazione alle aziende in questo momento c'è da vergognarsi e hai il ritratto di quello che hai detto. E penso che putroppo sia così in tutta Italia e lo sarà ancora per molto......
    Almeno questo è il mio punto di vista :(
     
  4. Norman Bates

    Membro dello Staff Pilota esperto

    59%
    Messaggi:
    6.885
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.407
    Punteggio:
    2.590
    Io credo che siamo solo all'inizio ,sono pessimista,le vetture gr.A,N possono ancora correre come le fuori omologazione ma spesso non si corre se non hai la macchina competitiva io credo che ci si possa divertire anche spendendo meno,purtroppo quando i piloti lo capiranno,molto sara' perso. La csai purtroppo dovrebbe abbassare anche i costi delle iscrizioni in base al chilometraggio della gara.
     
  5. alex_evil

    Pilota esordiente

    47%
    Messaggi:
    47
    "Mi Piace" ricevuti:
    8
    Punteggio:
    118
    E in base all'auto con cui uno si iscrive :) ... Un pò come nella regolarità dove ad ogni auto viene assegnato un coefficiente in base a vari parametri. Nella regolarità serve ai fini della classifica nei rally potrebbe servire per rendere le iscrizioni congrue al valore dalla macchina che si va ad iscrivere...
     
  6. Daniele Grechi

    Pilota esperto

    31%
    Messaggi:
    1.163
    "Mi Piace" ricevuti:
    604
    Punteggio:
    1.308
    Già comunque l'iscrizione è in base alle classi,anche se la differenza è esigua.....e con i gruppi R non si sono rimpinguati gli iscritti,anzi....se non avessero ammesso le scadute quante auto ci sarebbero al via? E le Formula Start? Un flop,anche se la colpa un pò è di noi piloti,c'è chi si sente declassato a correre in RS o con vetture non all'ultimo grido.....essedo io vintage spero nei rally storici,buon ambiente,divertimento e giusto agonismo senza strafare (per ora),i rallyes moderni secondo me hanno preso una strada che li snatura allontanadoli dalla gente e dal proprio spirito,personalmente seguo pochissimo il WRC,scusatemi ma non chiamateli più rallyes quelli se vanno avanti così....
     
  7. alex_evil

    Pilota esordiente

    47%
    Messaggi:
    47
    "Mi Piace" ricevuti:
    8
    Punteggio:
    118
    Personalmente le RS non le considero per due motivi, il primo è sicuramente il cambio che essendo strettamente di serie, senza nemmeno la possibilità di cambiare la coppia conica, risulta troppo lungo e costringe a correre tutto il rally in seconda e terza e uscire dai tornati sfrizionando dimezzando il divertimento di avere un cambio un pò piu corto!
    Il secondo motivo come dicevi in un altro post è la possibilità di retrocedere scocche N o A in RS cosa che rende la differenza con le vetture create da zero per il gruppo RS insormontabile.

    Anche io spero vivamente nei rally storici, in un ridimensionamento dei costi ed un ritorno alle origini! :)
     
  8. Rallysta95

    Rallysta95 Articolista WRC
    Pilota esperto

    26%
    Messaggi:
    1.688
    "Mi Piace" ricevuti:
    63
    Punteggio:
    1.256
    Be guarda alex, io ti dico che i rally di adesso a me piacciono moltissimo, a renderli meno attraenti o a volte non ti forniscono la voglia di seguirli soprattutto per le regole che vengono applicate, se per esempio dovesse passare la regola della power stage che farebbe le sfide due a due penso che il wrc lo inizierei a seguire sempre di meno.

    Lo stesso anche in Italia, gli organi competenti dovrebbero mettere piu serietà quando si riuniscono per discutere, come esempio si puo vedere la regola sul peso da adottare nelle RRC (cosa totalmente inutile secondo me visto che la RRC uno la noleggia magari per avere quella spinta in piu rispetto alle S2000) e quella della flangia sulle R4, il risultato è che siamo alla terza gara e non sanno nemmeno loro cosa fare. Secondo me bisognerebbe seguire gli altri paesi, se vediamo che in un paese (esempio Francia) i rally vanno bene, hanno sempre un mare di iscritti (come nei rally per il campionato francese) eccetera perche non imitare le loro idee? :)
     
  9. alex_evil

    Pilota esordiente

    47%
    Messaggi:
    47
    "Mi Piace" ricevuti:
    8
    Punteggio:
    118

    Perchè in Italia, a partire dalle istituzioni (Csai in questo caso) non siamo così intelligenti e umili da prendere spunto dalle buone idee di altri paesi. Questa considerazione secondo me poi si può riportare anche al discorso della crisi e gli altri problemi che tartassano il paese....

    La burocrazia che si è venuta a creare nei regolamenti rally come per qualsiasi altra cosa ha portato moltissimi appassionati veri, gente che anni fa correva, che viveva per quello, che passava le giornate sui campi gara ad allontanarsi perchè stufi della situazione e della mancanza di tendenza al miglioramento dell'ambiente.

    Per il WRC non ti saprei dire perchè per me è morto molti anni fa quando è stato tolto il Sanremo! :D
     
  10. Norman Bates

    Membro dello Staff Pilota esperto

    59%
    Messaggi:
    6.885
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.407
    Punteggio:
    2.590
    Beh vogliamo dire la verita' ? ma secondo voi come vengono attribuite le promozioni alle gare titolate per meriti sportivi o per i santi in paradiso? o visto promosse gare che l'anno prima hanno avuto al via 17 vetture. Questo vale per cir,tra,italiano storico,finali di coppa italia e le guerre si fanno anche per i challenge di coppa. Non tutte le gare vengono premiate per accordi interni ma molte si.
     
  11. Daniele Grechi

    Pilota esperto

    31%
    Messaggi:
    1.163
    "Mi Piace" ricevuti:
    604
    Punteggio:
    1.308
    Norman the wise.....
    @alex perchè non consideri le RS? Per correre va bene tutto,devi divertirti,divertire e/o cercare di essere più veloce degli avversari,se uno non ha,come me,i soldi per un S2000 ma corre in RS non è che puoi non considerarlo,e c'è chi trova obsolete le willy fa7....
     
  12. alex_evil

    Pilota esordiente

    47%
    Messaggi:
    47
    "Mi Piace" ricevuti:
    8
    Punteggio:
    118
    @Daniele Grechi il mio non considerare le RS è solamente riferito ad un mio eventuale debutto! Non che non considero la categoria RS perchè la ritengo non meritevole!
    La willy non sarà mai obsoleta sicuramente non sono fra quelli che le considerano tali, anzi vorrei proprio debuttare con una willy FN3!!

    Ho un C2 VTS stradale che avrei già fatto RS se il regolamento mi avesse consentito di cambiare almeno la coppia conica e capisci da solo i perchè....

    Dati sul tachimetro che scazza non più di 2-3 km/h:
    In prima arriva a 52 km/h
    In seconda a ben 94 km/h
    In terza a 135 km/h....4 e 5 in rapida successione.

    Ora con un cambio così, stradale, ammesso che la prima non la puoi mettere al volo perchè senno la gara non la termini, fai tutto il rally in seconda!!
    Questo la C2 ma anche le altre vetture non hanno di certo cambi "corsaioli" motivo per il quale io personalmente, con questi regolamenti non ci correrei mai!
    Non la snobbo per fare il figo, te lo dice uno che non avrebbe problemi a correre con un 309 o un r5 turbo....
     
  13. alex_evil

    Pilota esordiente

    47%
    Messaggi:
    47
    "Mi Piace" ricevuti:
    8
    Punteggio:
    118
    Meglio scaduto ma con una macchina da corsa che con una RS almeno questo è il mio punto di vista e poi visto che le spese sono simili preferisco aspettare magari un pò di più e correre nelle scadute. Pagare iscrizioni licenze abbigliamento ecc.. per correre con una macchina stradale non mi va proprio giù :)
     
  14. alex_evil

    Pilota esordiente

    47%
    Messaggi:
    47
    "Mi Piace" ricevuti:
    8
    Punteggio:
    118
    Far pagare la stessa cifra un 205 GTI 1.9 fn3 e un Clio R3 o un Super 1600, una Uno turbo e un Super 2000 non è la massima espressione di una cosa fatta con criterio!
     
  15. Daniele Grechi

    Pilota esperto

    31%
    Messaggi:
    1.163
    "Mi Piace" ricevuti:
    604
    Punteggio:
    1.308
    Nei rallyes ci sono varie categorie,varie classi....i vecchi gr.N erano "strettamente" di serie,eppure con le R5 gt turbo facevano gli assoluti,ed a quei tempi credimi che erano uguali se non meno performanti delle RS,addirittura in alcuni casi oltre a non poter togliere i sedili posteriori non potevi togliere nemmeno l'autoradio,e c'era chi correva con i sedili di serie,e di gente che è cresciuta e si è affermata con 205,106ed R5 quasi stradali ce n'è e non si lamentano,certo piacerbbe a tutti correre con una topcar ma non sempre è possibile.....ho gareggiato tanto con la 205 gti grA,e trovo i grN o superN di adesso più prestazionali eppure tanti preferiscono "bruciarsi" subito con i grR....Luca Panzani deve essere un esempio,è partito umilmente con una MG ed arriverà lontano....Tabaton e Bettega con le A112 facevano i tempi delle Stratos.....meditate gente...
     
    #15 Daniele Grechi, 13 Maggio 2013
    Ultima modifica: 13 Maggio 2013
  16. alex_evil

    Pilota esordiente

    47%
    Messaggi:
    47
    "Mi Piace" ricevuti:
    8
    Punteggio:
    118
    Il fatto è che alla fine di tutto non se con un RS si va a spendere tanto meno di un Clio o 306 o un 106 Super N...
    La 106 FN2 per esempio è una macchina molto formativa perchè ci sono passati quasi tutti e, talvolta ha detto la sua nell'assoluta (grazie al piede di chi la guidava ovvio) ma resta comunuque una vera auto da corsa ad un costo simile all'RS, soprattutto se parliamo di noleggi.
     

Condividi questa Pagina