1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

40° Rally Croatia 26-28 settembre 2013

Discussione in 'ERC - European Rally Championship' iniziata da Norman Bates, 7 Giugno 2013.

  1. A T RACING TEAM

    Membro dello Staff Fantamanager

    54%
    Messaggi:
    21.131
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.788
    Punteggio:
    2.543
    Sono contento che mi ero sbagliato, questo giovane sta stupendo (Lategan), speriamo di rivederlo spesso l'anno prossimo nelle gare europee :1_smile_24:
     
  2. Norman Bates

    Membro dello Staff Pilota esperto

    59%
    Messaggi:
    6.904
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.414
    Punteggio:
    2.590
    Forse Latega e' nei dieci perche' la qualita' e' davvero bassa.Idistacchi di alcuni sono da clessidra.Bonnefis si frattura una vertebra,probabile stagione finita.
     
  3. F150

    Membro dello Staff Pilota esperto

    43%
    Messaggi:
    1.671
    "Mi Piace" ricevuti:
    643
    Punteggio:
    1.429
    Condivido, nei rally in cui lo spessore e la caratura del pilota è abbastanza grezza, il distacco è abbastanza grossolano e dilatato, ovvia conseguenza del fatto che i locali non si possano propriamente definire dei professionisti, piuttosto dei "Pro-AM", come si suol dire nel GT.
    Basti osservare, abbastanza banalmente, che i primi tre piloti provengono dall'ambiente internazionale e d'altronde è avvenuto quanto si poteva pronosticare, con Aigner unico vero sfidante di Kopecky, il quale, a questo punto, può concedersi un ritmo non certo estremizzato, bensì più regolare e fluido. Forse non è a tutti noto che oggi non ha guidato Tsjoen, bensì il copilota Casier, con cui si è invertito di ruolo; non conosco bene il percorso né il codriver, ma se possibile, questa inversione si imposta come ulteriore elemento di scherno nei confronti dei drivers croati, giacché la punta Sebalj è ben tre volte campione nazionale. E', in un certo qual modo, l'ulteriore e imprescindibile conferma del fatto che il rally è uno sport che si indirzza sempre più verso una sua specializzazione.
     
  4. Luca Rally90

    Membro dello Staff Pilota esperto

    60%
    Messaggi:
    3.931
    "Mi Piace" ricevuti:
    413
    Punteggio:
    1.599
    Non mi dilungo su commenti sulla gara...credo che sarebbero sprecati visto un livello basso di vetture e piloti al via. Eppure è un peccato, perché mi sembra una gara organizzata bene e una trasferta poco costosa.

    Sono invece dispiaciutissimo per Bonnefis, spero si riprenda presto e spero che Renault continui la stagione (per quel poco che c'è) con un altro giovane talento...

    Per quanto riguarda le vetture Top domani occhi puntati su Tsjoen/Casier, due piloti che si invertono i sedili. Oggi ha guidato il secondo, domani tocca al primo...vedremo chi è stato il più bravo!
     
  5. Norman Bates

    Membro dello Staff Pilota esperto

    59%
    Messaggi:
    6.904
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.414
    Punteggio:
    2.590
    Avevo letto tempo fa di questo doppio ruolo tra Tsjoen e Casier che con questa gara recuperavano l'Ypres non disputato per problemi al motore la gara programmata doveva essere Valais ma per problemi di disponibilita' di tsjoen hanno anticipato al Croazia,pensando che il duo belga non ha mai corso su queste strade e comunque stanno affrontando la gara in maniera spensierata la dice lunga sulla qualita' del piloti croati,davvero deludenti,non pensavo che Gassner jr potesse agevolmente mettersi dietro vetture ben piu' performanti. Il meteo in questi casi favorisce i locali invece a mio avviso aumenta in maniera drastica i distacchi.
     
  6. Norman Bates

    Membro dello Staff Pilota esperto

    59%
    Messaggi:
    6.904
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.414
    Punteggio:
    2.590
  7. A T RACING TEAM

    Membro dello Staff Fantamanager

    54%
    Messaggi:
    21.131
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.788
    Punteggio:
    2.543
    Inizia male la giornata, incidente Sebalj .prova ferma!
     
  8. Norman Bates

    Membro dello Staff Pilota esperto

    59%
    Messaggi:
    6.904
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.414
    Punteggio:
    2.590
    a.jpg Vettura Sebalj,le ps sono in ritardo di circa 20'
     
  9. Rallysta95

    Rallysta95 Articolista WRC
    Pilota esperto

    26%
    Messaggi:
    1.688
    "Mi Piace" ricevuti:
    63
    Punteggio:
    1.256
    Il crash di Sebajl:

    [video]http://www.fiaerc.com/videogallery/list/id/6[/video]
     
  10. F150

    Membro dello Staff Pilota esperto

    43%
    Messaggi:
    1.671
    "Mi Piace" ricevuti:
    643
    Punteggio:
    1.429
    Non si vuole fare i professori, per carità, però l'errore è di quelli che non si vedono da tempo fra i professionisti, mi pare di osservare che il pilota (Sebalj) oltre che frenare appena in ritardo, va anche a bloccare le ruote, pizzicando l'erba in fase di frenata e andando inevitabilmente in testacoda. Tre elementi che, congiungendosi, sono anche il "flash" del weekend: se in Polonia i locali si sono rivelati tenaci e tutt'altro che disponibili a mollare la presa, in Croazia c'è addirittura solo Saskin nella top ten, solo ottavo con una RRC.
     
  11. Norman Bates

    Membro dello Staff Pilota esperto

    59%
    Messaggi:
    6.904
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.414
    Punteggio:
    2.590
    La gara non e' andata piu' in la di quello che mi immaginavo,del circuito ERC e' stata sicuramente la meno interessante,forse per via dello scontato finale di campionato,davvero deludenti i piloti locali.Kopecky campione d'Europa almeno un buon nome in un albo che spesso ha visto nomi semisconosciuti tra i vincitori,ora il Sanremo dovrebbe avere un elenco migliore (come qualita') sulle ps nessun dubbio che siano bellissime.
     
  12. Norman Bates

    Membro dello Staff Pilota esperto

    59%
    Messaggi:
    6.904
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.414
    Punteggio:
    2.590
  13. A T RACING TEAM

    Membro dello Staff Fantamanager

    54%
    Messaggi:
    21.131
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.788
    Punteggio:
    2.543
    Dopo i vari incidende specialmente quello di Sebalj ,che poteva recuperare ,si sono visti solo Aigner e Gassner battagliare in più qualche R3 che ha raggiunto la top ten come Humar e Bessenyey , per il resto tutto piatto
     
  14. FabryB

    Pilota esordiente

    43%
    Messaggi:
    30
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Punteggio:
    116
    ciao a tutti,

    di rientro da un Croatia Rally davvero interessante e insidioso; a volte è molto facile scrivere dietro ad una tastiera quando non si vede e non si tocca con mano la situazione. Le strade croate che vedete nei video anche di Eurosport sembrano autostrade e invece in moltissimi punti ci sono taglia da 4 ruote che sporcano tantissimo, ci sono passaggi stretti tra le case, l'asfalto di per sè non esiste, è solo cemento degli anni '90 e appena piove si fa fatica a stare in piedi, figuriamoci a correre.
    Non soffermatevi sempre all'elenco iscritti e ai distacchi per giudicare una gara nella sua globalità...

    un saluto,
    FB
     
  15. Norman Bates

    Membro dello Staff Pilota esperto

    59%
    Messaggi:
    6.904
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.414
    Punteggio:
    2.590
    Ciao a maggior ragione i piloti locali dovevano emergere ma si sono dimostrati davvero poco consistenti,credo che a livello ERC sia la gara meno affascinante non bastano bei luoghi e fauna locale :) per essere promossi,L'essenza dei rally sono le ps e l'organizzazione ma nondimeno l'elenco iscritti che spesso determina il favore dei piloti,a questa gara abbiamo visto chi era "obbligato" ad esserci per motivi di classifica. kopecky voleva sbarazzarsi anche della matematica e ha guidato al risparmio,gli altri avevano le varie classifiche ERC di categoria poi erano quasi tutti piloti locali o piloti che dovevano recuperare qualche gara (Tsjoen) alcuni erano iscritti e non si sono visti (Donchev). Se abitassi nel nord est italiano mi sarebbe piaciuto esserci anche perché come hai sottolineato essere sul posto aiuta tantissimo,
     
  16. FabryB

    Pilota esordiente

    43%
    Messaggi:
    30
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Punteggio:
    116
    purtroppo abbiamo visto che gli €€€ iniziano a scarseggiare non solo in Italia (vedi assenza di Delecour), oppure c'era chi aveva impegni ben maggiori (vedi Bouffier ed Hanninen a testare la Hyundai per il 2014).
    di solito comunque l'elenco iscritti di un Croazia non è paragonabile ad un Ypres o Barum o Sanremo che siano; certo è che la location, l'organizzazione e gli eventi a corredo non sono affatto da meno, così come la difficoltà delle prove speciali.
    i locali comunque hanno dei piedi niente male (come locali intendo anche serbi, sloveni, rumeni e bulgari presenti in quanto per loro è come fosse la gara di casa): le strade sono veloci perciò o hai il S2000 (Kopecky) o il ritardo lo paghi principalmente a causa delle prestazioni della macchina (Aigner e Gassner). su queste strade a tutti piacerebbe avere un S2000 o un RRC (magari anche un R5!) però più di qualcuno ha dimostrato che in Croazia non è tutto scontato...
    speriamo in un elenco migliore l'anno prossimo così siamo tutti contenti e lo spettacolo aumenta ancora di più :applauso:
     
  17. Norman Bates

    Membro dello Staff Pilota esperto

    59%
    Messaggi:
    6.904
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.414
    Punteggio:
    2.590
    Come quantita' l'elenco non era male,anch'io per locali intendevo un po' tutta la ex yugoslavia,comunque Aigner e Gassner su vetture di un gradino inferiori hanno mostrato di stare davanti ai piloti dell'Est e' questo che non immaginavo. Inoltre se haui visto l'uscita di Sebalj sembra l'uscita di un pilota Gentleman alle prime armi con un S2000. Hai per caso fatto foto?
     
  18. FabryB

    Pilota esordiente

    43%
    Messaggi:
    30
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Punteggio:
    116
    si in settimana le trovi su rally.it
    al momento sono sulla pagina di Facebook
     
  19. bisiu92

    Membro dello Staff Pilota esperto

    17%
    Messaggi:
    2.512
    "Mi Piace" ricevuti:
    18
    Punteggio:
    1.168
    @Norman , @fabryB come è facilmente deducibile è Fabrizio Buraglio , il nostro fotografo inviato in terra croata !!! l'ho scritto anche su FB ma lo riscrivo qui " ottimo lavoro !! speriamo sia l'inizio di una serie di collaborazioni ;) "
     
  20. F150

    Membro dello Staff Pilota esperto

    43%
    Messaggi:
    1.671
    "Mi Piace" ricevuti:
    643
    Punteggio:
    1.429
    @FabryB

    Se ti riferisci alle provocazioni in merito all'errore di Sebalj e più in generale ai piloti locali, mi sembra evidente l'elemento dell'irreversibilità. Ovvero, l'errore è grave, punto, la scivolosità del fondo non la scopriamo certo in Croazia. Parlo anche nella consapevolezza di appassionato del Nord-Est, di rally ma anche di viaggi e, in tutta sincerità, mi pare che nessuno qui valuti esclusivamente i distacchi, anzi abbiamo cercato, con tutti gli strumenti a disposizione, di tracciare attentamente nella discussione un'uscita di strada in dettaglio, osservandone chiaramente una serie di gravi sbavature. Condivido sul pessimo stato del fondo, alcuni video svolti addirittura nella stessa città di Porec, denotano l'assenza di grip. E qui voglio muovere un'obiezione, poiché il manico emerge proprio laddove le condizioni si dimostrino precarie. La gara, d'altronde, si svolge anche nei pressi di un tratto, diciamo così, silvestre, in cui era presente anche del fango, un altro particolare che va a comporre i dettagli di un rally interessante, ma proprio in virtù di queste ulteriori ostacoli i croati, ma non solo, non si possono giustificare nella modestia delle loro prestazioni.
    In tal senso, sono in sintonia con Norman e ritengo che le posizioni espresse sul forum siano lecite e ben argomentate; il fascino della Croazia non è in discussione, ma ad ogni modo mi prendo la libertà di affermare inconfutabilmente i numerosi vantaggi e svantaggi di questa gara, in un certo senso crocevia europeo che ha raccolto importanti flussi di iscritti da ogni angolo del continente (e non solo), la quale deve tuttavia consolidare il suo "tòpos" geografico per imporsi come snodo centrale dell'ERC. A partire da una cultura motoristica locale che, a dispetto dei vicini rumeni, ungheresi e cechi, deve ancora decollare.
     

Condividi questa Pagina