1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

Dakar 2013

Discussione in 'Rally Raid' iniziata da F150, 9 Luglio 2012.

  1. Norman Bates

    Membro dello Staff Pilota esperto

    59%
    Messaggi:
    6.877
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.405
    Punteggio:
    2.590
    Anche gli organizzatori hanno preso decisioni imbarazzanti prima togliendo minutaggio per un presunto guasto al GPS e poi sono ritornati sulle proprie decisioni,attenzione dopo 24 ore...mentre la gente corre e rischia la pelle loro prendono decisioni in maniera poco professionale.Sainz e' andato per vincere non potendo farcela,per via di numerosi problemi ha pensato bene di andare al debutto VW al Montecarlo WRC.
    Puo' essere giusta la decisione degli organizzatori ,anzi credo sia stata corretta ma sarebbe bastato non illudere le persone e magari Sainz sarebbe ancora li.
     
  2. F150

    Membro dello Staff Pilota esperto

    43%
    Messaggi:
    1.671
    "Mi Piace" ricevuti:
    643
    Punteggio:
    1.429
    Indubbiamente, la Dakar è una corsa difficile e gli organizzatori dovrebbero a loro volta riflettere prima di emanare una decisione, in questo caso sono stato il primo a difendere Sainz. Tuttavia, di fronte all'incontestabilità di tale scelta, lasciare "il campo di battaglia" in questo modo, intendo dire, non è stato un atteggiamento particolarmente gradito, ma ciò non implica certo una critica, solo un'ammonizione per quanto riguarda lo stile.

    Detto questo, disastro Iveco fra i camion, i primi ad essere partiti, un problema tecnico ha costretto De Rooy a perdere un minuto e un quarto d'ora, scivolando fino in quarta posizione, a quasi un'ora di distacco. Sarà difficile il recupero, ma non impossibile, sono ancora tante le insidie da attraversare per i Kamaz, attualmente primi e terzi. Alcuni minuti persi anche per Biasion, il quale ha cercato inutilmente di aiutare il compagno.
    Fra le moto, segnalo velocemente la vittoria di Despres, adesso secondo, davanti a Barreda Bort e al nostro Botturi, che risale in quinta posizione assoluta.
    Arriva a breve l'articolo sulla nona tappa, un "fritto misto".
     
  3. Norman Bates

    Membro dello Staff Pilota esperto

    59%
    Messaggi:
    6.877
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.405
    Punteggio:
    2.590
    Tra l'altro problemi di motore anche per l'altro Buggy di Nasser,vedremo se domani potra' partire.
     
  4. F150

    Membro dello Staff Pilota esperto

    43%
    Messaggi:
    1.671
    "Mi Piace" ricevuti:
    643
    Punteggio:
    1.429
    Oltre ai problemi che hai citato, Al Attiyah ieri ha sbattuto contro un albero, danneggiando pesantemente il proprio mezzo: infatti, è giunta l'inevitabile ritiro.
    Un vero danno allo spettacolo di questa Dakar, quest'anno competitiva e quanto mai incerta; anche se non è ancora il momento opportuno per pensare alla vittoria, De Rooy ne sa qualcosa, sicuramente Peterhansel con questo vantaggio e senza il rivale più pericoloso, non dovrà forzare come nell'ultima settimana.
    Nel frattempo, sono partiti i camion, mentre fra le auto Terranova è temporaneamente primo nella classifica di tappa, posizione che probabilmente manterrà. E' un risultato "storico", per certi versi, non accade dal 2011, essendo ormai il BMW X3 un mezzo obsoleto, privo di aggiornamenti.
    Stasera arriva l'articolo.
     
  5. F150

    Membro dello Staff Pilota esperto

    43%
    Messaggi:
    1.671
    "Mi Piace" ricevuti:
    643
    Punteggio:
    1.429
    Sarà uno degli argomenti dell'articolo di fine Dakar, ma è alquanto opinabile la scelta di sovrapporre Dakar e Montecarlo, anche se non sono previste dirette caratteristiche di sport, diciamo così, di pista, comunque un evento oscura l'altro; in questo caso, siccome un buon 80/90 % delle posizioni delle varie classifiche del rally raid sembrano abbastanza solide, specie per quanto concerne la top ten, a subirne gli effetti è proprio la gara sudamericana.
    Non è il caso di polemizzare troppo, ma forse distribuire, anche per dare continuità alla tradizione, la Dakar a partire dall'ultimo weekend di dicembre sarebbe stata una decisione più oculata, su questo piano; per quanto riguarda le ragioni di altra tipologia, non prendo parola, perchè mi auguro che dietro questa scelta ci sia un ragionamento logico, a me comunque sconosciuto.

    Nel frattempo, è partita la penultima tappa: purtroppo le premesse, molto positive, rispetto alla spedizione italiane, sono svanite. Dopo i problemi di Biasion, Botturi, nella top five in lotta per il podio, non è passato per un checkpoint ricevendo una penalità di un'ora, attualmente è tredicesimo.
    Fra le auto emergono Gordon, primo e Terranova, secondo, quest'ultimo all'attacco per mantenere vivo il duello per il podio. Fra i camion, ancora intenso il confronto De Rooy- Karginov, in ottica podio, ma subito dietro c'è Biasion all'inseguimento.
     
  6. F150

    Membro dello Staff Pilota esperto

    43%
    Messaggi:
    1.671
    "Mi Piace" ricevuti:
    643
    Punteggio:
    1.429
    La Dakar si chiude per l'IVECO Team De Rooy con una coda di veleno, ben riassunta da Biasion, sottilmente polemico con la squadra:

    [video=youtube;yBiNft6-Gs8]http://www.youtube.com/watch?v=yBiNft6-Gs8[/video]
     
  7. F150

    Membro dello Staff Pilota esperto

    43%
    Messaggi:
    1.671
    "Mi Piace" ricevuti:
    643
    Punteggio:
    1.429
    Tanto per chiudere questo discorso, la delusione nei confronti del team da parte di Biasion, deriva dall'assegnazione del camion di supporto, più pesante e probabilmente meno evoluto.
    De Rooy ha il Powerstar, il più performante, in quanto ha introdotto l'innovazione del "musone", che consente una gestione dei pesi ottimale;
    Gli altri quattro mezzi sono i Trakker EVO III, di cui due affidati agli olandesi Stacey, veterano della Dakar e alla new entry Renè Kuipers, rivelatosi poi neanche troppo competitivo, gli altri sono invece affidati a Adua e Biasion, che trasportano i ricambi, costretti quindi a soccorrere in qualsiasi occasione gli avversari.
    Francamente, la politica del team De Rooy, cambiata rispetto all'anno scorso, è difficile da comprendere: hanno sostituito Pep Vila che la Dakar sudamericana la conosce bene e l'anno scorso fece una gran gara, con Kuipers; una mossa più commerciale, che sportiva.
     

Condividi questa Pagina