1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

ERC 2013: piloti,vetture,gare,team,rumors

Discussione in 'ERC - European Rally Championship' iniziata da Norman Bates, 10 Ottobre 2012.

  1. F150

    Membro dello Staff Pilota esperto

    43%
    Messaggi:
    1.671
    "Mi Piace" ricevuti:
    643
    Punteggio:
    1.429
    Secondi indiscrezioni, Loix presente al GEKO Ypres Rally con una Citroen DS3 RRC.
     
  2. A T RACING TEAM

    Membro dello Staff Fantamanager

    54%
    Messaggi:
    21.049
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.766
    Punteggio:
    2.543
    Vuole vincere a tutti i costi , ma anche con una Skoda c'è la potrebbe fare lo stesso
     
  3. Bartolbia84

    Pilota esperto

    17%
    Messaggi:
    1.325
    "Mi Piace" ricevuti:
    8
    Punteggio:
    1.168
    Località:
    Olbia
    probabile la presenza di RK a Ypres!!

    Ad oggi:

    2 :
    Andreas Aigner (Aut, Impreza R4)
    Jos Hermans (Bel, Evo X R4)
    Andy Lefevere (Bel, Exo X R4)

    3 :
    Philip Barbier (Bel, Lancer IX)
    Bert Coene (Bel, Lancer X)
    Vincent Vermeeren (Bel, Lancer IX)
    Simon Wallis (Gbr, Impreza N12)

    5 :
    Hans Depla (Bel, CLio R3)
    Lukasz Kabacinski (Pol, Clio R3)
    Steve Vanbellingen (Bel, Clio R3)
    Szabolcs Varkoniy (Hun, Civic R3)

    6 :
    Jamie Brown (Gbr, Fiesta R2)
    Wim Carton (Bel, Fiesta R2)
    Cédric de Cecco (Bel, 208 R2)
    Guillaume De Ridder (Bel, Fiesta R2)
    Bjorn Deruyter (Bel, Fiesta R2)
    Polle Geusens (Bel, C2 R2)
    Tim Jones (Gbr, Fiesta R2)
    Nichias Priem (Bel, Fiesta R2)
    JOurdan Serderidis (Gre, Fiesta R2)
    Joachim Wagemans (Bel, Fiesta R2)

    8 :
    Frédéric Berville (Bel, Clio Ragnotti)
    Diego Decrock (Bel, 206 RC)
    Patrick Vandeputte (Bel, Fiesta St)
    Johnny Vandewalle (Bel, Clio Rs)
    Stefan Vanneste (Bel, Clio Rs)

    10 :
    Renaud Bronkart (Bel, Yaris)
     
  4. Beo_WRC

    Pilota esperto

    99%
    Messaggi:
    1.063
    "Mi Piace" ricevuti:
    278
    Punteggio:
    1.992
  5. A T RACING TEAM

    Membro dello Staff Fantamanager

    54%
    Messaggi:
    21.049
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.766
    Punteggio:
    2.543
    Visto l'elenco potrebbe anche aspirare alla vittoria , a parte Bruno Magalhaes e Meireles non credo he siano altri che possano impensierirlo e ricordiamo che già ha vinto questa gara nel 2009-2007--2006 e 2008 secondo tutte con la Punto S2000
     
  6. Norman Bates

    Membro dello Staff Pilota esperto

    59%
    Messaggi:
    6.887
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.407
    Punteggio:
    2.590
    Il Rally di Sanremo edizione 2013 rischia di saltare. La notizia deve ancora essere confermata e, solo verso il 20 agosto verrà presa una decisione definitiva dall’Aci matuziano che organizza la manifestazione, sotto l’egida di Sergio Maiga, figura storica dell’automobilismo locale, nazionale ed internazionale, insieme al fratello Silvio.
    Il Rally dovrebbe (usiamo ancora il condizionale) svolgersi dall’8 al 12 ottobre e sarà valido per il campionato italiano ed europeo. Purtroppo, come sempre, si tratta di un problema di soldi, tanti per poter organizzare una gara del genere. Si parla di circa 400mila euro necessari per coprire tutte le spese. Circa 150mila dovrebbero essere coperti dalle iscrizioni e le istituzioni, in un periodo difficile come questo, non si sono tirate indietro, per quanto possono. Il Comune di Sanremo ha garantito 130mila euro, tanti per la stagione da ‘spending review’ che si sta vivendo. Anche Regione e Camera di Commercio sono pronte ad intervenire ma mancano gli sponsor.
    Nel giro di qualche anno è cambiato tutto nel mondo delle corse e la crisi dei rally è ovunque. Per ora l’organizzazione ha mandato i regolamenti e le formalità di rito, ma al momento non è sicuro che la gara si possa svolgere. Di fatto mancano 70/80mila euro e non è escluso che possa anche intervenire un importante sponsor nazionale, dirottato dalla federazione. La ‘dead line’, l’ultimo giorno per dare l’ok all’organizzazione è quindi il 20 agosto ma, mai come quest’anno il rally è stato a rischio. Speriamo bene!
     
  7. A T RACING TEAM

    Membro dello Staff Fantamanager

    54%
    Messaggi:
    21.049
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.766
    Punteggio:
    2.543
    Secondo voi sino a questo momento come sta andando questo campionato (in generale:piloti,lacation,gare ecc..) paragonandolo all'Irc dell'anno scorso ?
     
  8. Norman Bates

    Membro dello Staff Pilota esperto

    59%
    Messaggi:
    6.887
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.407
    Punteggio:
    2.590
    A livello di piloti e' stato il naturale sostituto dell'IRC questa fusione ci voleva il vecchio campionato europeo non era seguito minimamente.Personalmente lascerei le gare storiche (Ypres,Barum,sanremo ,Corsica,ecc) collaudate e che non deludono mai come stiamo vedendo in Polonia hanno accorciato le ps di ben 29 km per via del fango e non sapevano che puo' piovere? A certi livelli bisogna tenere a mente tutte le variabili e le gare storiche tutte queste variabili le hanno provate sulla pelle e certi errori non sarebbero stati fatti.Comunque campionato promosso e solo da migliorare.
     
  9. Rallysta95

    Rallysta95 Articolista WRC
    Pilota esperto

    26%
    Messaggi:
    1.688
    "Mi Piace" ricevuti:
    63
    Punteggio:
    1.256
    Giandomenico Basso probabilmente parteciperà anche al Rally du Valais, in programma dal 7 al 9 Novembre :)
     
    #149 Rallysta95, 18 Ottobre 2013
    Ultima modifica: 18 Ottobre 2013
  10. F150

    Membro dello Staff Pilota esperto

    43%
    Messaggi:
    1.671
    "Mi Piace" ricevuti:
    643
    Punteggio:
    1.429
    Per Basso evidente necessità di consolidare e dare continuità ad una prestazione marcatamente positiva, ma che non è ancora rappresentativa del potenziale completo a disposizione del vincitore del Rally Sanremo. Essendo un part-time per antonomasia, aperto agli influssi esteri, più che a quelli interni, un evento extra-nazionale nell'ERC è inevitabile per il trevigiano; in funzione delle risorse a disposizione, ha tentato la carta del CIR, esperienza poco fruttuosa e adesso la trasferta più vantaggiosa è proprio quella svizzera, economicamente poco sfavorevole e sul piano tecnico è un evento che premia e valorizza gli asfaltisti puri, giacché il percorso è molto angusto, ricco di fattori che alimentano l'imprevedibilità e soprattutto si distingue per l'elevato indice tecnico.
    L'approdo delle R5 naviga in favore di Basso, grazie ad una drastica riduzione dei costi, che l'ex campione ERC saprà sicuramente cogliere, molti talenti dispersi avranno possibilità di riformare una nuova linfa.
    E' il mese di ottobre e complessivamente, siamo ancora dentro il lasso temporale delle speculazioni di mercato piloti; mi pare più che logico lanciare una candidatura di Basso, quest'anno competitivo un pò a intermittenza, in un campionato internazionale. Non è il driver rigido che ritenta la carta del CIR, francamente ridottosi, per i top drivers, ad una passerella di medio/bassa rilevanza, essendo del tutto cessata la sua attività di trampolino di lancio.
     
    #150 F150, 18 Ottobre 2013
    Ultima modifica: 18 Ottobre 2013
  11. Luca Rally90

    Membro dello Staff Pilota esperto

    60%
    Messaggi:
    3.924
    "Mi Piace" ricevuti:
    412
    Punteggio:
    1.599
    Sinceramente mi sento di condividere poco il programma di Basso di questa stagione. Sono un suo grande tifoso (da anni) e credo di poter dire che quest'anno avrebbe davvero potuto ambire ad un titolo.

    Le prime due gare del CIR, una vinta e l'altra mezza-vinta (ritirato quando dominava) secondo me hanno un grande significato. Neppure Scandola, al via con una vettura ufficiale riusciva a stare sui suoi tempi. Fare una stagione completa con Andreucci sulla 207 in 3-4 occasioni, Basso tutto il campionato con la Peugeot e Scandola con la Skoda - oltre agli outsider Perico e Albertini - sarebbe stata davvero dura per Skoda Italia.

    Sul capitolo Europeo mi esprimo in termini di occasioni mancate: Skoda e Kopecky hanno sfruttato un budget mirato agli appuntamenti top della stagione. Un programma simile a quello di Kopecky probabilmente era impossibile da fare (lui è ufficiale e ha ottimi sponsor). Però un programma con Austria, Portogallo, Corsica, Ypres/Barum, Croazia, Sanremo e Valais credo che fosse fattibile, e avrebbe dato la possibilità di lottare attivamente quantomeno con le altre Peugeot.

    Andare a correre adesso al Valais a campionato chiuso è solo una sottrazione del budget per il prossimo anno. A meno che non sia stato Munaretto stesso a chiedergli di partecipare per motivi particolari (sponsor, pubblicità, ranking piloti)
     
  12. Beo_WRC

    Pilota esperto

    99%
    Messaggi:
    1.063
    "Mi Piace" ricevuti:
    278
    Punteggio:
    1.992
    Condivido @luca soprattutto per quanto riguarda il rally du valais... non capisco nemmeno la scelta di breen di prendere parte qui e non ad altri appuntamenti tipo barum o croazia dove avrebbe avuto (solo in teoria) strappare qualche punto per far proseguire il campionato
     
  13. F150

    Membro dello Staff Pilota esperto

    43%
    Messaggi:
    1.671
    "Mi Piace" ricevuti:
    643
    Punteggio:
    1.429
    Viceversa, non credo di poter condividere nella sostanza. Evidentemente Basso a fine 2012 puntava sull'ERC, ha dirottato sul CIR, da disputare in modo integrale, e dopo aver patito due ritiri nelle prime tre gare, ha invertito rotta cercando risultati con un programma misto. Il Valais, così come il Madeira, a mio avviso, non sono appuntamenti già inseriti precedentemente, bensì conseguenza di un cambiamento nei piani di Basso per l'anno corrente. Il rally svizzero, sebbene si svolga a campionato concluso, resta un appuntamento importante per la sua funzione in chiave continentale e raggiunge, già a partire dai locali, un livello discreto. Mi pare una scelta che si può etichettare con l'espressione "meglio di niente", anche se posso in effetti concordare che conservare il budget poteva rivelarsi una scelta altrettanto oculata. Tuttavia, Basso vive alla giornata, non credo abbia garanzie in vista del 2014, forse la partecipazione all'ultimo appuntamento dell'ERC si imposta proprio in un'ottica di rivalutazione della stagione attuale.
     
  14. Luca Rally90

    Membro dello Staff Pilota esperto

    60%
    Messaggi:
    3.924
    "Mi Piace" ricevuti:
    412
    Punteggio:
    1.599
    Sinceramente credo che Basso abbia programmato una stagione mista a inizio stagione, ma ben diversa da quella che poi è diventata in sostanza.

    Probabilmente insieme ai suoi sponsor ha valutato di poter essere protagonista in Italia con un budget decisamente inferiore a quello dell'Europeo in una stagione dove la Peugeot ufficiale si è dedicata ad altro (208) e il binomio Scandola-Skoda era battibile. E se non era battibile, il podio era garantito vista la partecipazione scarsa di piloti e vetture al top.

    Poi i due ritiri su tre partecipazioni hanno invitato alla prudenza, per non dire al ritiro dal campionato. Però quando parlo di programma misto intendo che Basso avrà messo in conto la concomitanza tra i Rally di San Marino e Sanremo, che avevano doppia validità. Quando si è saputo che San Marino non sarebbe stato Europeo, Basso ha rinunciato alla trasferta in Corsica (ERC) cercando di riprendere comunque un filo con il campionato italiano.

    Quoto il discorso sul fatto che Basso vive alla giornata, ma proprio per quello avrei sperato che gestisse meglio il suo budget. Poi se ha un accordo con gli sponsor che deve fare almeno 3-4 gare all'estero, e magari vincerle (Madeira) ha fatto bene a scegliere gare abbordabili e conosciute...
     

Condividi questa Pagina