1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

Navigatori Granai Lorenzo

Discussione in 'Navigatori Rally' iniziata da Luca Rally90, 2 Dicembre 2010.

  1. Luca Rally90

    Membro dello Staff Pilota esperto

    60%
    Messaggi:
    3.924
    "Mi Piace" ricevuti:
    412
    Punteggio:
    1.599
    gra.jpg

    Nazionalità: Italiana
    Nato a: Siena
    Data di nascita: 7 febbraio del 1972


    egato alla sua città e alle tradizioni di Siena, amante del Palio, contradaiolo della Torre, debutta nel dicembre 1992 al Rally Sprint della Fettunta. Nel 1995 vince la classifica juniores nel Campionato 2 litri al fianco di Leo Santoni su Clio W gruppo N.

    Nel 1998 inizia l'avventura con Umberto Consigli e la sua Peugeot 306 gruppo N, correndo 4 gare del Campionato 2 ruote motrici: arriva il 1° posto tra le Peugeot 306 e il 4° di gruppo.

    Nel 1999, nel 2000 e nel 2001 vince il Trofeo Peugeot, laureandosi vice campione italiano gruppo N nel Campionato 2 ruote motrici con Umberto Consigli e la Peugeot 306.

    Nel 2000 vince il Premio Kinzica d'oro, riconoscimento riservato al miglior navigatore italiano emergente, nominato da una giuria composta da giornalisti del settore.

    Nel 2001 corre con Davide Gatti con la Opel Astra opc, raggiungendo ottimi piazzamenti. A fine anno, sempre con Gatti, disputa il Rally di Sancrispino con una Mitsubishi Evo 6, vincendo il Gruppo N.
    Nel 2002 disputa l'intero e difficile Campionato britannico Rally con Marco Veroni e la Clio Rs gruppo N, vincendo la classifica finale 2 ruote motrici gruppo N, laureandosi quindi campione britannico di categoria. Nel 2002, inoltre, corre con Gatti alcune gare del Trofeo Terra con la Mitsubishi Evo 6, strappando il terzo posto di gruppo N nella gara di apertura Tutta Terra Toscana, valida per il CIR.
    Nel 2003 e nel 2004 corre con Gatti nel monomarca Mitsubishi, classificandosi secondo in tutte e due le edizioni, vincendo la categoria in numerose gare.

    Nel 2004 disputa il Trofeo Corri con Clio con la Rs gruppo N, imponendosi nella classifica finale con Umberto Consigli. Nel 2004 affronta anche quattro gare con Renato Travaglia, le prime due del Cir (Tutta Terra Toscana e Ciocco), una del Campionato Europeo (Madeira) e il Rally di Monza con la 206 wrc, chiuso al secondo posto davanti a Valentino Rossi. Sempre nel 2004 ha disputato due gare del Cir con Devid Oldrati sulla mitica Peugeot 306 maxi.

    Nel 2005 affronta cinque gare (tre di Cir, una del Mondiale e una in Francia su terra) con Simone Bertolotti, giovane che prometteva moltissimo. Con la Mitsubishi Evo 7, sempre nel 2005, disputa tutto il Trofeo Italiano Rally con Davide Gatti e la Clio S 1600 di Munaretto, classificandosi 2° nella relativa classifica finale del campionato, vincendo alcune gare (S 1600) e chiudendo al 3° posto assoluto a Treviso e 4° al Lanterna.

    Nel 2006 partecipa al Campionato Italiano Rally al fianco del pilota Renato Travaglia con la squadra ufficiale Mithubishi Ralliart Italy. In classifica finale si piazza al 4° posto assoluto con 2 vittorie assolute nel Rally del Salento e nel Rally di San Martino di Castrozza.

    nel 2007 partecipa al Campionato Intercontinentale Rally e al Campionato europeo rally con Renato Travaglia, prima con la Mitsubischi evo 9 della TopRun, nella seconda parte dell'anno con la Grande Punto Abarth Super2000 di Trico Motorsport.

    Sempre con Travaglia è stato chiamato dalla squadra ufficiale Fiat per disputare il Rally di Sanremo, e al rally di Como con il secondo posto assoluto ha portato alla Fiat il titolo costruttori nel campionato italiano. Sempre nel 2007 ha disputato alcune gare del trofeo Mitsubischi al fianco del toscano, produttore di "Brunello" Valter Pierangioli.

    Nel 2005, 2006, 2007 ha affiancato il famoso fantino del Palio di Siena, Luigi Bruschelli detto Trecciolino, nel Rally della Fettunta con una Clio rs gr N.

    Queste partecipazioni hanno suscitato molta attenzione da parte dei contradaioli del Palio di Siena che hanno seguito con interesse il fantino che tutti vorrebbero nella propria contrada.
    Nel 2008 partecipa al Campionato italiano Rally con la squadra ufficiale Abarth al fianco di Renato Travaglia.

    Sempre nel 2008 e sempre con Travaglia, ovviamente su Fiat Punto Abarth partecipa al Campionato
    Intercontinentale Rally.

    Altro impegno importante nel 2008 al fianco di Riccardo Bossi, figlio del "senatur" Umberto, nel trofeo
    Suzuki che si svolge nel TRA (trofeo rally asfalto).

    Negli anni di attività disputa anche sei gare da pilota, senza sfigurare. Nel 2009 e 2010 affianca Renato Travaglia, con cìui sfiora il titolo italiano (2009) con la Peugeot 207 S2000 della Friulmotor, mentre il 2010 non è fortunato. A settembre 2010 torna in Abarth (3° guida dopo Basso e Rossetti) ma ottiene fortuna solo in Costa Smeralda (chiude 4°).
     

Condividi questa Pagina