1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

CIR Proponiamo una gara per il CIR

Discussione in 'CIR - Campionato Italiano Rally' iniziata da A T RACING TEAM, 11 Febbraio 2015.

  1. A T RACING TEAM

    Membro dello Staff Fantamanager

    54%
    Messaggi:
    21.049
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.766
    Punteggio:
    2.543
    Dopo aver appreso la notizia che il Rally di Roma no si farà più su terra ma sull'asfalto e dopo aver visto alcuni vostri pareri su gare che meriterebbero entrare nel Campionato Italiano e non una gara alle "prime armi" , vorrei che segnaleste qualche gara che secondo voi meriterrebbe far parte del Cir.
     
  2. Norman Bates

    Membro dello Staff Pilota esperto

    59%
    Messaggi:
    6.887
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.407
    Punteggio:
    2.590
    Personalmente credo che il Taro meriti il CIR.
     
  3. maxyte

    maxyte Ambasciatore di Rally.it
    Membro dello Staff Pilota esperto

    6%
    Messaggi:
    1.256
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.124
    Punteggio:
    2.060
    Località:
    Cameri
    il " Lanterna "
     
    A Norman Bates piace questo elemento.
  4. Gibba

    Pilota esperto

    61%
    Messaggi:
    1.343
    "Mi Piace" ricevuti:
    641
    Punteggio:
    1.609
    Località:
    Genova
    Bel rally, a me piace...tuttavia non credo che chi organizza l'IRC, che reputo una serie di successo (vista l'affluenza di concorrenti), si lasci scappare gli eventi che ha a calendario...e nemmeno chi organizza i singoli rally credo abbia tutta questa voglia di proporsi nel CIR...
     
    A Norman Bates piace questo elemento.
  5. Gibba

    Pilota esperto

    61%
    Messaggi:
    1.343
    "Mi Piace" ricevuti:
    641
    Punteggio:
    1.609
    Località:
    Genova
    Sono di Genova e il Lanterna mi piace molto...ma nel CIR non ce lo vedo proprio...
     
  6. Gibba

    Pilota esperto

    61%
    Messaggi:
    1.343
    "Mi Piace" ricevuti:
    641
    Punteggio:
    1.609
    Località:
    Genova
    Di quelli al momento fuori dal CIR secondo me, su asfalto, meriterebbe di tornarci il 1000 Miglia (ma visto l'exploit dell'anno scorso fa bene a restare nell'ex TRA)...altri rally belli su asfalto: S. Martino, Bassano, Valli Cuneesi (che non cambierà, anche perchè ci corrono anche il campionato svizzero)...per lo sterrato, qualsiasi rally che su quel fondo garantisca 150-200km di prove (la Sardegna però obiettivamente è scomoda, che poi abbia strade bellissime non si discute)
     
    A A T RACING TEAM piace questo elemento.
  7. stefano70

    Pilota regionale

    26%
    Messaggi:
    187
    "Mi Piace" ricevuti:
    76
    Punteggio:
    241
    Nel Cir c'e' poca terra, e quella poca che ci volevano far credere di inserire, leggasi Roma-Capitale, e' stata cancellata con un colpo di spugna, per cui il Costa Smeralda per me sarebbe il rally ideale.
     
    A A T RACING TEAM piace questo elemento.
  8. Bocca

    Pilota esperto

    25%
    Messaggi:
    910
    "Mi Piace" ricevuti:
    129
    Punteggio:
    1.254
    Il Valli Cuneesi quest'anno non farà più parte del campionato Svizzero, gara che secondo me meriterebbe l'italiano, ma appunto come dici l'IRC, anche secondo me, è dura che si lasci scappare una gara del genere. Per me gare che meriterebbero ce ne sono troppe, non saprei dirne qualcuna in particolare. Avrei detto il Laghi ma è appena entrato a far parte dello svizzero (cosa che mi fa molto piacere). Sarò di parte ma direi che un Valli Ossolane meriterebbe sicuramente. Altrimenti mi piacerebbe vedere il CIR in Valle D'Aosta.
     
    A A T RACING TEAM piace questo elemento.
  9. Gibba

    Pilota esperto

    61%
    Messaggi:
    1.343
    "Mi Piace" ricevuti:
    641
    Punteggio:
    1.609
    Località:
    Genova
    Mi ero perso la variazione del campionato svizzero, avevo solo visto la partecipazione al Laghi :D
     
    A Bocca piace questo elemento.
  10. Luca Rally90

    Membro dello Staff Pilota esperto

    60%
    Messaggi:
    3.924
    "Mi Piace" ricevuti:
    412
    Punteggio:
    1.599
    Io credo che innanzitutto bisogna capire "dove va" il rallismo in Italia...

    - Meglio avere gare storiche o puntare su un campionato omogeneo che prende la Penisola in maniera uniforme?

    Nel primo caso facciamo tranquillamente un CIR con un calendario simil 2008-2009-2010 e puntiamo su un pubblico di appassionati che tutti gli anni vanno sulla stessa mattonella a tifare per i 2-6-10 piloti che preferisce...

    Altrimenti azzeriamo la storicità delle gare del CIR - cosa che per certi versi si sta già facendo - e facciamo un calendario più omogeneo con 3 gare al Nord, 2 gare al Centro, 3 al Sud (Isole comprese) o qualcosa di simile...

    Io credo che la fidelizzazione sia qualcosa di fondamentale...anche perché poi alla lunga chi va alle gare sono "spesso" le stesse. E' anche vero che avere qualche novità non sarebbe male!
     
    A Norman Bates, A T RACING TEAM e Bocca piace questo elemento.
  11. ZIMBO71

    Pilota nazionale

    82%
    Messaggi:
    652
    "Mi Piace" ricevuti:
    52
    Punteggio:
    910


    :cool: Ciao GIBBA di dove sei di genova?
     
  12. Gibba

    Pilota esperto

    61%
    Messaggi:
    1.343
    "Mi Piace" ricevuti:
    641
    Punteggio:
    1.609
    Località:
    Genova
    Pieno centro...ma le strade del Lanterna (Portello-Torriglia e la My Way dell'anno scorso sono strade "di casa")...
     
  13. Kajo17

    Pilota esperto

    14%
    Messaggi:
    600
    "Mi Piace" ricevuti:
    273
    Punteggio:
    1.138
    Località:
    Agordo
    Direi il San Martino che mi piace molto (e anche vicino a casa) ma visto il numero di iscritti nelle ultime edizioni come Cir a confronto dell' elenco dell' anno scorso come campionato italiano wrc non so se la cosa convenga molto vista la differenza di numero di iscritti.
     
    A A T RACING TEAM piace questo elemento.
  14. Daniele Grechi

    Pilota esperto

    31%
    Messaggi:
    1.163
    "Mi Piace" ricevuti:
    604
    Punteggio:
    1.308
    Buffonata politica a parte con l'inserimento del Rally di Roma....direi L'Elba....oppure se volete la terra basterebbe riproporre la Liburna su terra come qualche anno fa,utilizzando le ps care al Sanremo mondiale
     
    A Norman Bates piace questo elemento.
  15. Norman Bates

    Membro dello Staff Pilota esperto

    59%
    Messaggi:
    6.887
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.407
    Punteggio:
    2.590
    Luca ha ragione, la storicità andrebbe messa da parte ma una gara su asfalto come il Targa Florio (problemi organizzativi a parte) dovrebbe essere intoccabile, idem per il Sanremo, in Sardegna su terra il Costa Smeralda (slegato come data ed organizzazione dall'evento WRC), per la passione della gente su asfalto mi piacerebbe rivedere in versione moderna il Lana, se fosse possibile una gara sterrata anche in Toscana, sempre su terra Adriatico, ne metterei un paio nel nord est, tipo Due Valli e S.Martno di Castrozza, poi a me piacerebbe una gara sugli appennini ed il Taro è quella che più soddisfa (anche se so che le gare IRC sono di un trofeo a parte) per la par condicio ci vorrebbe una gara su asfalto al centro sud..ma non ne vedo una valida attualmente, era bello il Messina (ma non esiste più e due gare titolate in Sicilia sarebbero eccessive), dunque visto che ora c'e' Roma teniamoci questa gara, anche se il metodo con cui è arrivato a questa validità mi fa inorridire.
     
    A sandro.sterrato piace questo elemento.
  16. F150

    Membro dello Staff Pilota esperto

    43%
    Messaggi:
    1.671
    "Mi Piace" ricevuti:
    643
    Punteggio:
    1.429
    Perché non integrare completamente il CIR al WRC per il Costa Smeralda, sia nel percorso che nella classifica (e quindi nel regolamento)?
    Si risponde che c'è il veto delle case, ovviamente. Troppi chilometri, prima di tutto. Ma allora si capisce quanto il CIR sia un affarotto provinciale -mi sia perdonata la retorica- e quanto sia sempre più forte l'insofferenza dei giovani verso il campionato che dovrebbe formarli. Assurdo, poi, che ci sia ancora l'iscrizione a pagamento al campionato: tanto vale fare l'ERC, come più di qualcuno ha iniziato a capire e a mettere in pratica.
    Da osservare infine che il calendario non deve guardare a questione di storicità o meno: il Sanremo e il Targa Florio, nonostante le dovute mutilazioni, restano gare dure, impegnative. Eliminarle è pericoloso e insensato in relazione al pubblico, ma anche sul piano qualitativo. Se si escludono le ultime gare veloci rimaste -Targa Florio, appunto- il rischio è quello di mettere insieme un'accozzaglia deforme.
    Sulla terra non mi esprimo: è già stato detto tutto e si sa già quanto basta per capire l'inadeguatezza del nostro modello. I campionati francesi fanno da faro in tal senso, ma nessuno si è adoperato per cercare di avvicinarsi. E si finisce per trovare nel TRT una manciata di iscritti. Il piano ACI Team Italia è un gesto interessante, ma non guarda a quello che è il più grande problema, che è tutto interno ai nostri confini: mancano punti di riferimento...
     
    A mishima87, Beo_WRC, Norman Bates e 1 altro utente piace questo messaggio.
  17. Norman Bates

    Membro dello Staff Pilota esperto

    59%
    Messaggi:
    6.887
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.407
    Punteggio:
    2.590
    E' vero in teoria e nella normalità delle cose, l'evento WRC italiano dovrebbe vedere anche il CIR confrontarsi con il mondiale (come lo è sempre stato al Sanremo) ma dopo aver visto il tentativo di due anni fa è meglio lasciar perdere,il WRC non vuole portarsi dietro gare o garette (il cir di due anni fa era davvero una garetta)...la csai non mostra assolutamente interesse e non propone mai nulla di interessante per cui tra un po manco più il wrc avremo.
     
    #17 Norman Bates, 13 Febbraio 2015
    Ultima modifica: 13 Febbraio 2015
  18. Gibba

    Pilota esperto

    61%
    Messaggi:
    1.343
    "Mi Piace" ricevuti:
    641
    Punteggio:
    1.609
    Località:
    Genova
    Ma ce l'avreste visto l'anno scorso Andreucci scoppiarsi tutti i Km del WRC in Sardegna??? Sulla tappa da 60Km se non ricordo male si fermò due volte... :D

    Battute a parte, credo anch'io che il CIR in quell'occasione avrebbe dovuto ricalcare esattamente il tracciato WRC...
     
    A Norman Bates piace questo elemento.
  19. mishima87

    Membro dello Staff Pilota esperto

    34%
    Messaggi:
    1.573
    "Mi Piace" ricevuti:
    995
    Punteggio:
    1.344
    non penso che una gara in particolare possa rivoluzionare il CIR, è proprio la struttura che deve essere sistemata a parere mio..

    in primis la lunghezza, il kilometraggio da aumentare

    poi ho sempre la speranza di vedere un campionato unificato, non con le frammentazioni che ci sono oggi, siamo l'unico stato che può vantare 2-3 campioni italiani...

    Fate un bel campionato da 10-11 gare, con kilometraggi decenti e non da ronde, aperto a ogni classe di vettura, con i vari trofei di specialità (terra-asfalto) inseriti nel programma assoluto, con eventuali premi interessanti (gara nel mondiale dell'anno dopo o programma nelle serie minori tipo WRC3 o WRC2)

    1. Ciocco
    2. San Marino
    3. Sanremo
    4. 1000 Miglia
    5 San Martino
    6. Costa Smeralda
    7. Italia Sardegna
    8. Targa Florio
    9. Adriatico
    10. Toscana (strade bianche)

    Rotazione annuale delle prove, così chi è stato fuori un anno può entrare l'anno dopo, e si fa contenti tutti.

    Incentivi anche per i vincitori dei vari challenge di zona: una macchina interessante per partecipare al CIR dell'anno dopo, sviluppare un convincente sistema di sviluppo dei giovani meritevoli.

    Partecipazione minima a 7 gare per poter aspirare a diventare campione italiano, altrimenti scegli le 5 della tua specialità (terra o asfalto, almeno Perico è contento per dire) ma rinunci all'assoluta ed ai suoi benefit

    spingere su chi vuole e crede ancora nei rally (vedi il progetto gas di BRC), la maggior parte dei grandi noleggiatori della zona (D-max, A-style, Friulmotor) guadagnerebbero dal noleggio delle macchine per programmi lunghi in italia se si aprisse ai WRC, ergo benefici per tutti

    pura utopia purtroppo...soprattutto a livello burocratico temo...
     
    A Daniele Grechi piace questo elemento.

Condividi questa Pagina