1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

CIR Rally San Marino 2013

Discussione in 'CIR - Campionato Italiano Rally' iniziata da A T RACING TEAM, 25 Giugno 2013.

  1. bisiu92

    Membro dello Staff Pilota esperto

    17%
    Messaggi:
    2.508
    "Mi Piace" ricevuti:
    18
    Punteggio:
    1.168
    No Peugeot ha detto che vuole vincere il campionato R2 e Paolo dovrà promuoverla in tutte le gare....la 208 R5 non arriverà prima di novembre secondo me....
     
  2. Luca Rally90

    Membro dello Staff Pilota esperto

    60%
    Messaggi:
    3.972
    "Mi Piace" ricevuti:
    419
    Punteggio:
    1.599
    @A T Stiamo parlando - per citare Peugeot - di una tentata operazione di marketing. La 207 al momento è una vettura che (rallisticamente parlando) non può essere più sviluppata e, di conseguenza, non ne vendono più. Quelle che vediamo nel CIR, ERC e serie minori sono vetture che hanno almeno un anno... (A gennaio 2012 è stato fermato lo sviluppo).

    Alla Peugeot ora come ora conta vendere le 208 (sia a livello commerciale sia a livello sportivo). Racing Lions, che formalmente rappresenta Peugeot ma in sostanza (e in futuro) potrebbe risultare team privato, è stato fregato sulla R5. La vettura avrebbe dovuto arrivare in officina tra un mese, invece Peugeot ha deciso di rinviare l'omologazione al 1/01/2014. Quindi la vettura potrebbe debuttare - secondo logiche di marketing - in alcune kermesse invernali (edit: Monza Rally Show e Motor Show in Italia), altrimenti a Montecarlo 2014.

    Sulla carta Eugenio Franzetti di Peugeot ha detto che l'obiettivo era di partecipare al Sanremo con la 208, invece forse la vettura ci sarà come apripista... Per il resto, se Peugeot punta a stupire e non a "noleggiare" le vetture al Montecarlo, hanno una rosa di piloti da scegliere invidiabile: Breen, Bouffier, Meeke, Andreucci...
     
  3. A T RACING TEAM

    Membro dello Staff Fantamanager

    54%
    Messaggi:
    21.535
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.893
    Punteggio:
    2.543
    Dunque è più importante il fattore commerciale che il campionato?Pensavo che ci bastava far vedere la competitività della vettura e non per forza di farla "vedere" in tutte le gare
     
  4. Norman Bates

    Membro dello Staff Pilota esperto

    59%
    Messaggi:
    6.997
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.476
    Punteggio:
    2.590
    Non solo e' una questione di marketing ma anche di sviluppo,Paolo Andreucci senza ombra di dubbio e' il miglior collaudatore di vetture che abbiamo in Italia la sua esperienza decennale passa dalla Clio Williams alle WRC,dalle vetture storiche alle moderne R2 possiamo aggiungere tester ufficiale Pirelli e ci facciamo un idea dell'esperienza,credo che il suo lavoro sia anche di sviluppo e non basterebbero poche gare per avere set up perfetti tra l'altro su superfici diverse,un collaudo di piloti di tale rango puo' comlmare il gap con vetture sviluppate prima (ad esempio la Twingo)...si puo' anche pensare che con il toscano si possa recuperare e superare le rivali a livello di performance e sviluppo?
     
  5. Luca Rally90

    Membro dello Staff Pilota esperto

    60%
    Messaggi:
    3.972
    "Mi Piace" ricevuti:
    419
    Punteggio:
    1.599
    L'unica cosa veramente deludente, almeno dal mio punto di vista, è stata la mancanza di "tatto" e di marketing stesso da parte di Peugeot in occasione del Rally di Sardegna. Dato che Andreucci quest'anno è ufficialmente fuori dalla classifica generale (arrivare 3° o 6° non è determinante ne a livello economico ne pubblicitario), avrebbero potuto iscriverlo alla gara valida per il WRC, non al Costa Smeralda.

    Facile dirlo col senno di poi (avrebbe chiuso 6° assoluto davanti a Evans con la WRC e Kubica con la RRC), ma a mio avviso avrebbe avuto un risalto clamoroso (6° con una S2000 credo che sarebbe stato il miglior risultato di questa tipo di vettura nel WRC) e sarebbe stata una giusta ricompensa per Ucci...
     
  6. Norman Bates

    Membro dello Staff Pilota esperto

    59%
    Messaggi:
    6.997
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.476
    Punteggio:
    2.590
    Luca non e' sicuro che sarebbe arrivato sesto nel senso che ha trovato le strade completamente pulite dal rally mondiale partito davanti,infatti ho visto i raffronti delle ps e le s2000 nell'italiano hanno fatto tempi migliori ma sono convinto come te che avrebbe battuto Kubica e' fatto una gara maiuscola,in effetti il campionato italiano non so le e' filato nessuno anche per il fatto che partiva dopo come purtroppo accade ovunque una volta era diverso vedevi il Sanremo e scoprivi che qualche buon italiano se la giocava ad armi pari con i big o quantomeno avevano le stesse condizioni perché partivano tutti in una sola gara.
     

Condividi questa Pagina